Loading...

Parabita ( nella zona di Gallipoli )

Seleziona la zona del Salento che preferisci per le tue vacanze, esplora tutte le destinazioni nei dintorni e prenota il tuo soggiorno in una delle nostre case-vacanze.
 

 

Parabita, sulle serre del territorio gallipolino

Distante dalle belle spiagge del litorale ionico poco più di 10 chilometri, Parabita è un paese dalle origini antiche e dalla morfologia abbastanza singolare per la grande pianura salentina, in quanto è abbarbicato sulla parte sud-occidentale della Serra di Sant`Eleuterio, con quota massima di 195 metri sul livello del mare. Giungendo in paese, basta seguire le indicazioni turistiche per raggiungere il Parco delle Veneri, cioè il luogo in cui si trova la grotta dove furono ritrovate le famose statuette di osso di cavallo o di bue, raffiguranti due donne incinte, “le Veneri”, risalenti addirittura a 20mila anni fa, attualmente esposte presso il Museo Marta di Taranto accanto ad altri reperti ritenuti importantissimi, come lo Zeus di Ugento e l`Atleta di Taranto. 

Basilica della Madonna della coltura - Parabita

Luoghi da vedere a Parabita

Come ogni luogo leggendario che si rispetti, anche Parabita ha un castello: è il castello angioino del XIV secolo, costruito per la difesa della città. Più volte rimestato nell`aspetto e nella conformazione, il castello che ammiriamo oggi ha la fisionomia impressa nel 1911 dall`architetto Napoleone Pagliarulo, lo stesso che ridisegnò la Basilica della Madonna della Coltura, la più importante struttura religiosa.

L`alto campanile del santuario della Madonna della Coltura, che in occasione della festa patronale ogni anno viene simbolicamente incendiato con uno spettacolo pirotecnico, indica la via ai tanti pellegrini che vi giungono per pregare dinanzi all`affresco bizantino della Madonna col Bambino risalente all`XI o XII secolo. Interessante anche la chiesa madre di San Giovanni Battista e ospita il corpo di San Vincenzo martire, proveniente dalle catacombe di Comodilla di Roma, donato nel 1737 alla famiglia nobile dei Ferrari e da questi, nella persona della contessa Lucia la Greca, donato alla chiesa nel 1851.

In pieno centro storico apre le sue porte ai visitatori anche il Museo del Vino, che trova casa in un antico palmento del 1891. Vi si ammirano antichi macchinari, oggetti e strumenti legati al processo di vinificazione come botti, damigiane, torchi, solfimetri e tanto altro ancora. All`interno vi è anche un centro di documentazione, una raccolta di libri, riviste, pubblicazioni, ma anche opuscoli ed etichette legati alla tradizione vitivinicola salentina, dalle origini.

Abbandonato, in tutta la sua imponenza, all`ingresso del paese sorge anche il convento degli Alcantarini, con accanto la chiesa del Crocefisso, nota anche come di San Pasquale, complesso risalente al 1731 in seguito all`arrivo di quell`ordine in paese. Ancora più antico è il convento di Santa Maria dell`Umiltà che apparteneva all`ordine dei domenicani, con la chiesa annessa dedicata alla Madonna del Rosario, complesso risalente al 1405.

Non storico, ma interessante dal punto di vista architettonico, è il cimitero monumentale di Parabita progettato nel 1967 dallo studio Grau di Roma. Realizzato con manufatti edilizi di cemento armato e carparo, locale pietra calcarea, il cimitero nella sua forma simboleggia l`esplosione di un capitello corinzio. Inaugurato nel 1982, il camposanto è finito sulle più importanti riviste di architettura ed urbanistica, ed ha infiammato critiche e discussioni. Il plastico è esposto in maniera permanente presso il museo Maxxi di Roma.

Piazza Umberto I - Chiesa di San Giovanni Battista - Parabita

Come arrivare a Parabita

Per arrivare a Parabita in auto da Lecce, da cui dista circa 45 chilometri, si percorre la SS 101, per poi imboccare la SP 361 dall`uscita Gallipoli-Alezio-Parabita. Oppure si può scegliere anche di percorrere una vita interna attraverso i paesi confinanti che sono Tuglie, Alezio, Collepasso e Matino. Dalla SP 361 inoltre si raggiungono facilmente il litorale gallipolino e la Baia Verde, cioè le spiagge più vicine e più amate dagli abitanti di Parabita. In paese è presente, inoltre, una piccola stazione ferroviaria dove fanno tappa quotidianamente, eccetto la domenica, le littorine delle Ferrovie del Sud-Est.


Castello Angiovino - Parabita



Per le tue prossime vacanze in Puglia, scegli una delle nostre ville di lusso nelle vicinanze di Parabita >>


PARABITA COSE DA FARE E DA VEDERE:


Condividi: