Loading...

Salve ( nella zona di Leuca )

Seleziona la zona del Salento che preferisci per le tue vacanze, esplora tutte le destinazioni nei dintorni e prenota il tuo soggiorno in una delle nostre case-vacanze.
 

 

Salve, le sue Bandiere, le storie e le Fate

Salve, il paese che dà il benvenuto col suo stesso nome, è un grazioso comune del Capo di Leuca, famoso per le sue bellissime spiagge. Le fate, leggenda vuole, ne popolano le campagne insieme alla distesa di ulivi verdi-argento che aggiungono colore alla tavolozza di questo territorio, prevalentemente rosso di terra e bianco di pietra. Abbarbicato su una collinetta, il paese è antico e interessante dal punto di vista storico, come testimonia il “tesoretto di Salve” composto da monete del IV e III secolo a.C., oggi custodito nel medagliere del Museo Nazionale di Taranto, che fu ritrovato per caso nel 1930 in zona Fano. 

Cosa vedere a Salve 

Una riproduzione perfetta del tesoretto è esposta a Palazzo Ramirez in piazza Concordia, dove si possono visitare anche la colonna di San Nicola Magno. Protettore del paese, a San Nicola è dedicata anche la chiesa matrice in cui si può ammirare l’organo Olgiati-Mauro, il più antico di Puglia, del 1628, realizzato dalla maestria di Giovan Battista Olgiati da Como e dalla raffinata arte ebanista di Tommaso Mauro di Muro Leccese. Una storia racconta che questo organo in realtà fosse destinato a Sava, un`altra lo descrive superstite di un veliero affondato al largo di Torre Pali, raccolto dai salvesi sulla spiaggia e portato in paese come un dono di Dio. Al restauro dell`antico organo e di molte opere ammirabili nella chiesa, sono i cittadini stessi ad aver partecipato, ognuno nelle sue possibilità. 

Tra i luoghi simbolo del paese vi è anche la corte di palazzo Ceuli in via Crocifisso, del 1770, disegnata con estro barocco dall’architetto Felice De Palma di Alessano, il quale ha concentrato in uno spazio piccolissimo scalinate, archi, balconcini e piccole logge. Su due capitelli fissano l`infinito le statue dei fratelli Vito e Giuseppe, ultimi dei Ceuli. In piazza della Repubblica si erge con le sue merlature la torre dei Montano del 1563, che forniva rifugio, almeno ai signori, durante le scorrerie saracene. La più famosa delle torri d`avvistamento di Salve è la Torre dei Pali, che ha dato il nome anche alla celebre località balneare e che si trova a circa 20 metri dalla riva, fece fatta costruire su uno scoglio isolato. Finita nel 1563, era collegata alla terraferma da un ponte di pietra.

La meridiana, le stelle e la frazione di Ruggiano

Sulla strada che porta verso il mare una grande meridiana, tra le maggiori di Puglia, conta le ore al motto di “Sol omnibus lucet”. Ha un diametro di 4 metri in marmo, e si trova davanti alla piccola chiesa della Madonna di Loreto o “delle Fogge”, nello spiazzo dove un tempo si teneva il mercato dei pomodori con la pesa pubblica. Quando il sole tramonta e la meridiana ha esaurito il suo compito, si possono ammirare anche le stelle, che qui a Salve sono vicinissime grazie al parco astronomico Sidereus con il planetario, il terrazzo delle stelle e l’osservatorio astronomico, 5mila metri quadri dedicati all’osservazione del cielo. 

Seguendo le indicazioni per la frazione di Ruggiano, si percorre la strada che ogni anno migliaia di pellegrini compiono per recarsi al santuario di Santa Marina, definita la più bella tra le sante. E grande è la festa in suo onore che si tiene ogni anno tra il 16 e il 17 luglio. La chiesa risale al Medioevo, ampliata e restaurata nel 1648, ed ospita la statua lignea e il dipinto della santa, protettrice dell’itterizia definita il “mal d’arco”, inteso come arcobaleno. In occasione dei festeggiamenti, sul piazzale si trovano ancora per questo motivo i tradizionali venditori delle “zigaredde”, le strisce di stoffa di ogni colore dell`arcobaleno, caratteristiche ancor oggi della festa. 

Torre Pali - Marina di Salve

Le marine di Salve su cui sventola la bandiera blu

Salve è fiera del suo litorale su cui sventola da diversi anni la Bandiera Blu, che premia non solo la qualità del mare ma anche le comunità che si sono impegnate nella promozione del territorio e al contempo nella salvaguardia dell`ambiente. Quattro sono le marine di Salve che abbracciano uno dei tratti più belli del litorale ionico e sono Lido Marini, Pescoluse, Posto Vecchio e Torre Pali. Si tratta principalmente di lunghe spiagge intervallate da poche rocce lisce e di facile accesso al mare grazie a fondali bassi e acqua cristallina. 

Le marine sono facilmente raggiungibili da Salve da cui distano appena 5 chilometri. 


SALVE COSE DA FARE E DA VEDERE:


ESPLORA LA NOSTRA COLLEZIONE DI CASE VACANZE A SALVE

LE RICERCHE DI CASE VACANZE PIÙ CLICCATE A SALVE

Nessun risultato trovato

RICERCA DI CASE VACANZE A SALVE PER TIPOLOGIA

Nessun risultato trovato
Condividi: