Blog | Cosa fare, cosa vedere e cosa mangiare nel Salento

In una vacanza sola, il Salento offre due mari diversi, lo Jonio e l`Adriatico. Due mari a così poca distanza l’uno dall’altro che, in una giornata soltanto, si può iniziare con un bel bagno mattutino a ovest, nelle fresche acque dell’Adriatico e finire nel blu più dolce e mite dello Jonio, a est. 
Già, perché il Salento, lembo all’estremo sud della Puglia, è una penisola lunga e stretta. La distanza tra una costa e l`altra è di appena 50 km: più o meno in un’ora d’auto e ci si può spostare da un lato all’altro, godendo di entrambi i litorali e di spiagge bellissime e anche molto diverse tra loro. Nel mezzo, distese d’ulivi, terra rossa, centri storici dove si balla la pizzica e si beve Negramaro. Un vantaggio notevole per chi in vacanza vuole visitare sempre posti nuovi e cerca giornate e itinerari di viaggio densi di esperienze.
  

Potendo dunque spostarsi così facilmente, cosa e come scegliere tra Jonio e Adriatico?

Quali sono le spiagge più belle del Salento?

Ve lo dice il vento. 

Proprio così. E non è certo casuale il motto "Salentu, lu sule, lu mare, lu ientu". Il vento, appunto, è una costante dell’estate salentina. 
La sua presenza, oltre a rendere meno afoso il caldo torrido, influenza in modo decisivo lo stato del mare su cui soffia. Molto spesso, quando uno dei due mari è calmo – Jonio o Adriatico – l’altro è agitato. 

Smartphone alla mano, dunque: se siete in vacanza nel Salento, consultate il meteo per scoprire quale vento soffia. Poi seguite queste dritte: troverete la spiaggia più tranquilla se amate rilassarvi in un mare cristallino, o un mare mosso da onde e cavalloni per sportivi e veri e propri surfisti.
fine articolo

san_vito_dei_normanni-la_fuggiola001001.jpg


Le vacanze ti stressano? Ecco qualche consiglio per te

La valigia sul letto è quella di un lungo viaggio? Occhio, potresti stressarti prima ancora di arrivare a destinazione. Conti i mesi, i giorni, le ore che mancano, desideri ardentemente andare in vacanza, staccare dallo stress e dal trantran quotidiano, goderti finalmente un po` di riposo. Alla fine, complici l`ansia, le aspettative e il desiderio di strafare ci si ritrova più stressati di prima.

È vero, a volte la struttura prenotata non è come immaginavi, qualche contrattempo scombina il viaggio, si finisce nel ristorante sbagliato, ma la verità è che nella maggior parte dei casi lo stress da ferie dipende solo da noi, da come affrontiamo la partenza e i preparativi. Ti è già successo? Vuoi evitare che ti accada? Ecco 5 consigli per non rovinarsi le vacanze con lo stress da ferie.


fine articolo
the_hairy_bikers_ricci_a_porto_badisco_cucina_povera_del_salento_a_nard.png

 

Aperitivo a Porto Badisco, sulla costa di Otranto, e poi dritti su due ruote, con il vento che spettina i baffi, verso piazza Salandra a Nardò, nel cuore del Salento, per scoprire e cucinare manu propria alcune ricette della cucina povera tipica. Il tutto ripreso dalle telecamere della BBC. Sono The Hairy Bikers, due motociclisti appassionati di cucina, autori di 15 libri, personaggi molto seguiti oltre Manica, con un pubblico di circa 3 milioni di persone in media.

fine articolo

Vacanze nel Salento 2018: quale spiaggia scegliere per andare al mare con i bambini? 

Se siete nel Salento, in vacanza con famiglia e bimbi al seguito, sappiate che le spiagge a misura di bambino sono ben 5. Parola dell’Associazione nazionale Pediatri che ogni anno assegna le “Bandiere Verdi”, un riconoscimento che certifica la qualità delle acque e la sicurezza delle località di mare.  
Cosa vuol dire spiaggia adatta ai bambini? Mare pulito, acqua limpida e bassa vicino alla riva, sabbia fine per giocare a costruire torri e castelli, bagnini e scialuppe di salvataggio per interventi tempestivi, giochi, spazi per cambiare il pannolino o allattare. 
Una spiaggia, in sostanza, adatta anche a mamma e papà, che evita loro ansie e disagi e gli fa vivere una giornata al mare con il dovuto relax, senza rincorrere i più piccoli. 
Ecco dunque le 5 bandiere verdi assegnate nel 2018:
fine articolo

Ne è un assaggio l`inizio del film Mine vaganti di Ferzan Özpetek in collaborazione con Rai Cinema. Uliveti, muretti a secco, torri fortificate: 10 minuti di meritata celebrità per una terra che ha saputo conservare la bellezza di tutto ciò che è autentico.
Benvenuti a Otranto, uno dei borghi più belli d`Italia, la città più a est del Paese: il posto giusto per risvegliare la vostra capacità di meraviglia.

Otranto uno dei borghi più belli d`Italia

 

fine articolo
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 Pross.  > Fine >>

Risultati 1 - 9 di 40
Condividi: