logo *Salento Case Vacanze* - la tua casa vacanza nel Salento!
 
 

I borghi autentici della Taranta: la Grecža salentina

Avete mai sentito parlare della “Grecìa Salentina”? Sì, avete letto bene (ma solo se avete notato l’accento sulla i di Grecìa). 
Si tratta di una zona davvero speciale che si trova nell’entroterra della provincia di Lecce, proprio nel cuore del Salento. E non è affatto un caso: qui il polso del Sud si sente ancora più forte, radici e tradizioni resistono alla modernità, all’omologazione, al tempo che passa. 
Un’idea bellissima per chi è in vacanza in Puglia e vuole andare alla scoperta di borghi autentici, poco battuti dal turismo di massa, e ritrovare la lentezza e la magia di tempi sempre più lontani. 
Senza dimenticare che qui, ogni estate, si tiene la celebre Notte della Taranta, il più grande Festival di musica popolare d`Italia che nell’ultima tappa di Melpignano raduna in una sola sera oltre 200mila persone.
 
borghi nel salento la grecia salentina
 
 

Dove si trova la Grecìa Salentina e perché si chiama così? 

La Grecìa Salentina è un`area geografica e culturale molto particolare del Salento: a tutti gli effetti, un’isola nella penisola.  
Racchiude 11 Comuni della Provincia di Lecce, inseriti nella rete nazionale dei Borghi autentici d’Italia, e si estende su circa 150 km quadrati. 
Si tratta di Calimera, Carpignano Salentino, Castrignano de’ Greci, Corigliano d’Otranto, Cutrofiano, Martano, Martignano, Melpignano, Soleto, Sternatia e Zollino: paesi, in qualche caso anche molto piccoli, che hanno conservato parte della loro origine ellenica, difendendo molto della loro originaria identità. A partire dalla lingua: gli abitanti, specie i più anziani, parlano tutt’ora una lingua antichissima, il griko, o greco antico, una minoranza linguistica riconosciuta dal Parlamento italiano che include espressioni del greco moderno, vocaboli neolatini e idiomi leccesi. Così, se le influenze ellenofone nel resto del Salento sono andate via via perdendosi, in questi Comuni sono ancora vive e palpabili.
 

il centro storico di carpignano nel salento

 

"Kalinifta": il Salento in musica

Volete avere un assaggio della lingua grika e della sua musicalità? 

Cercate “Kalinifta”,  una dolcissima serenata d’amore in griko che, per acclamazione popolare, è diventata uno degli inni più celebri del Salento. Oltre che coinvolgente e trascinante, ha un testo davvero magnifico: sono le parole che un innamorato, affacciato alla propria finestra, canta alla propria amata. 
Tien glicea tusi nifta ti en òria cìevò plonno pensèonta `ss`esena / Com`è dolce questa notte, com`è bella, io non dormo pensando a te. 
 

Spunti e curiosità: cosa vedere nella Grecìa Salentina? 

La Pietra della Fertilità di Calimera

In questo lembo di terra salentina, così prezioso e così antico, le testimonianze storiche e artistiche nei borghi non mancano di certo. Ne è un esempio la “sacra pietra forata” o “pietra della fertilità” di Calimera, nella chiesa di San Vito, che nella sua simbologia richiama alcuni riti propiziatori della vicina Grecia
Questa pietra ha un foro centrale del diametro di 30 centimetri: secondo alcune credenze magico- religiose, chi lo attraversa nel giorno del Lunedì dell’Angelo (il giorno di Pasquetta)  potrà ottenere importanti vantaggi spirituali, la purificazione dal peccato o una benedizione propiziatoria per la fertilità. Questa tradizione, che si ripete ancora oggi ogni anno, trae ispirazione dal culto della Grande Madre, una dea della fecondità che rappresentava la fertilità della terra stessa. Ad accompagnare il rito, poi, una grande festa con danze e degustazione di piatti tipici, accompagnati dal ballo della pizzica e da stornelli in dialetto griko. 
 
il castello di corigliano d`otranto
 

Il castello volante di Corigliano d’Otranto 

Se siete appassionati d’arte e storia non perdete il maestoso Castello di Corigliano d’Otranto, definito “il più bel monumento militare cinquecentesco in terra d’Otranto”. Castello de’ Monti, questo il suo nome, ha affrontato e vinto anche le invasioni dei turchi nel 1480, arrivando ai giorni nostri con immutata bellezza. Oggi è legato ad un progetto di rilancio del borghi, “Il Castello Volante” e abbraccia musica, danza, arti figurative, cibo, nuovi mestieri e artigianato. Se siete in vacanza nel Salento, non dimenticate di dare un’occhiata al calendario eventi: troverete certamente moltissime serate interessanti.
 

Tra storia e leggende: i luoghi da non perdere

il convento degli agostiniani di melpignano

 

In un itinerario alla scoperta dei borghi dell`entrorerra, poi, è impossibile non citare Palazzo Granafei Sternatia , il barocco del Convento degli Agostiniani a Melpignano (dove si tiene il concertone finale della Notte della Taranta), la guglia gotica di Soleto, secondo la leggenda costruita in una notte sola da quattro diavoli,  la parrocchiale dell’Assunta di Martano o le pozzelle di Castrignano dei Greci, Zollino e Soleto. Sono dei veri e propri tesori di inestimabile valore storico.
 

La festa de lu mieru di Carpignano Salentino

Musica e buon vino, la ricetta vincente per un divertimento assicurato. Ogni anno, da più di 40 anni, il borgo di Carpignano  ospita una grande festa popolare dove il protagonista assoluto è il buon vino salentino, per brindare all’estate e alla nuova vendemmia con pizzica e tamburelli. L’appuntamento è per il primo weekend di settembre. La serata si conclude con una divertente battaglia chiamata “lancio de lu lacciu” (lancio del sedano), ortaggio che, secondo tradizione, va intinto nel vino per essere degustato al meglio.
 

La Notte della Taranta 2019 – l’appuntamento più atteso

Non c’è solo l’influenza grika in quello che ormai è uno degli eventi popolari più attesi d’Europa: sono tantissime le contaminazioni che qui si sono moltiplicate e intrecciate, fondendosi l’una con l’altra. La Notte della Taranta è l’evento cardine per i Comuni della Grecìa che nel mese di Agosto ne ospitano il Festival itinerante. Un fenomeno che attrae migliaia di spettatori provenienti da ogni parte d’Italia e del mondo, conquistati dal ritmo travolgente della pizzica, la musica che cadenzava l`antico rituale di cura dal morso immaginario della tarantola. L’appuntamento con l’attesa tappa finale di Melpignano, alla sua 22esima edizione, è per sabato 24 agosto 2019
 
 

In vacanza nei borghi del Salento

Il mare è poco distante, i borghi una vera sorpresa: se stai organizzando la tua vacanza nel Salento, e cerchi esperienze autentiche del territorio, la Grecìa Salentina è certamente una meta di cui tenere conto. In pochi km potrai andare alla scoperta di bellissimin centri storici, vivere le tradizioni del Salento, scatenarti al ritmo della pizzica. 
Scopri tutte le nostre case vacanza nella zona !  
 
 
fine articolo
Condividi: