logo *Salento Case Vacanze* - la tua casa vacanza nel Salento!
 
 

Idee weekend: Febbraio nel Salento, cosa fare, cosa vedere

La magia di San Valentino, l`allegria del Carnevale: due ottimi motivi per mettere in pausa l`inverno e approfittare delle offerte weekend per il Salento, staccare la routine e respirare un pò. 
Ma... il Salento è bello anche d`inverno? Beh, la risposta è si: d`inverno il Salento è incantevole! 

Perchè? Perchè il clima non è mai rigido e tutti i mesi dell’anno offrono bellissime giornate di sole. Perchè chi ama il mare potrà starsene in spiaggia a farsi coccolare dal suono della risacca, nulla di più rilassante.
E poi, ultimo ma non meno importante, una vacanza in inverno e in bassa stagione costa molto meno e si può partire approfittando di offerte molto interessanti, con prezzi significativamente più bassi, dal viaggio alla ricerca di un alloggio, come una casa vacanza o un b&b.
 
inverno nel salento cosa fare a febbraio
 

Un weekend di vacanza nel Salento a Febbraio: partiamo! 

Prendiamo Febbraio, per esempio. Nel mese dell’amore il Salento è una bellissima idea regalo per S. Valentino, per un romantico weekend a due in riva al mare. Oppure il Carnevale: il più famoso, quello di Putignano, in provincia di Bari, o quello di Gallipoli, in riva allo Jonio: una lunghissima tradizione di maestri cartapestai e divertimento che attira ogni anno migliaia di visitatori. 
Ecco dunque i nostri consigli su dove andare e cosa fare in vacanza a febbraio nel Salento!
 

San Valentino 2019: un weekend nelle città d’arte

lecce, città d`arte del salento

 

In primis, vi suggeriamo Lecce (in foto): il capoluogo del Salento è sicuramente la meta migliore per una fuga d’amore invernale. Lecce è oggettivamente una città bellissima. E lo è tutto l’anno, non solo il 14 febbraio. Chi la sceglie per un weekend d’inverno può visitare il centro storico, ammirare dal vivo il barocco leccese, farsi deliziare da un tour all’insegna dei sapori tipici del Salento. Qui trovi i nostri consigli su cosa vedere a Lecce in 3 giorni.
E poi Ostuni, o Otranto: due borghi meravigliosi, entrambi sul mare, ed entrambi con una storia antica capace di trasportare in un passato ricco di contaminazioni e cultura. 
Se cercate un vero e proprio itinerario di viaggio a tema San Valentino, trovate consigli e dritte molto dettagliate in questo post: 7 idee per un romantico weekend nel Salento. 
Qui invece vi suggeriamo dove dormire durante la vostra fuga d’amore: abbiamo scelto per voi le case vacanze più romantiche del Salento

A casa di Farinella: il Carnevale di Putignano 

Conta ben 625 edizioni ed è il Carnevale più lungo del mondo:  la festa inizia ogni anno a dicembre, il giorno di Santo Stefano con il rito pluricentenario delle ‘Propaggini’, e finisce il martedì grasso con la sfilata dei carri allegorici. Una grande festa che coinvolge tutta la città e attira migliaia di visitatori da ogni parte d’Italia, anche per le bellezze del territorio. La città di Putignano si trova nel cuore della Valle d’Itria, tra trulli e distese d’ulivi, mandorli, viti e masserie. La campagna è magnifica. La città, che ancora conserva il suo aspetto bizantino, sorprendente. Il carnevale è certamente l’evento di punta, al quale Putignano lavora tutto l’anno, soprattutto per i rinomati carri allegorici, alti anche 15 metri, realizzati da generazioni di abilissimi maestri cartapestai. Quattro gli appuntamenti per il Carnevale di Putignano 2019: 17 e 24 febbraio, 3 e 5 marzo. Il tema scelto è “Satira e libertà”. 
Vieni a vederlo di persona: qui trovi tutte le nostre case vacanze nella zona di Putignano per organizzare un frizzante weekend di Carnevale in Puglia.
carnevale di putignano carri allegorici e maschere
 

Carnevale di Gallipoli 2019: la 78esima edizione

78esima edizione per il Carnevale di Gallipoli, in programma dal 24 febbraio al 5 marzo, che col tema scelto, “Italia ‘bbella mia”, punta ad esaltare le meraviglie dello stivale declinandole in maschere, coriandoli e carri allegorici. La ricetta è sempre la stessa: colori, allegria e ironia in riva al mare del Salento. Cosa vedere durante il weekend? Il programma entrerà nel clou domenica 24 febbraio con una sfilata di gruppi mascherati ed una festa che continuerà ininterrotta fino al 5 marzo. Immancabile la tradizionale maschera gallipolina, il Titoru, goliardico soldato gallipolino soffocato a causa di una polpetta nel giorno di Carnevale. Esilarante e pittoresco il suo “funerale”, con il finto feretro seguito dai parenti e pie donne addolorate. Un momento tutto da ridere.

Non perderlo: qui trovi tutte le nostre case vacanza nella zona di Gallipoli 

Festa di San Gregorio Armeno - Nardò

Nardò vale sempre una visita: è una città ricca di fascino, oltre che una delle più grandi e popolose del Salento. Tanto più durante i festeggiamenti per il santo patrono, il 20 febbraio di ogni anno, occasione che come per la maggior parte dei Comuni nel Salento non è solo un appuntamento religioso, ma una festa in cui tutta la comunità e paesi limitrofi riaffermano tradizioni e folclore. Consiglio imprescindibile è quello di vedere il centro storico di Nardò, un posto magnifico che, con arte e barocco, racconta le antichissime origini di questo Comune. Senza dimenticarne il mare, che si estende per circa 20 km sul litorale jonico della Puglia.
 
Organizzati scegliendo una delle nostre case vacanza nella zona di Nardò 
 
nardo` un bellissimo borgo storico nel salento
 

La tavola di febbraio: bontà e ricette pugliesi del periodo

La Farinella putignanese

Se Farinella è la maschera tipica del Carnevale di Putignano, lo si deve ad un piatto tipico di quella zona. Si chiama proprio Farinella, ed è un mix di farine d’orzo e ceci molto usato nella preparazione delle ricette del territorio o come semplice condimento.  Secondo la tradizione, farina d’orzo e ceci, prevalentemente neri, vengono tostati e poi “sfarinati”: con quella Farinella, poi, si possono condire pasta, verdura e patate. Oppure, con l’aggiunta di un po’ di zucchero, e l’abbinamento dei fichi secchi, si può fare una sostanziosa merenda: un tripudio di fibre e proteine naturali. 
 

Le dita degli apostoli

Il nome non è dei più invitanti, ma il piatto è davvero squisito. Si tratta di crespelle dolci arrotolate a forma di cannolo e poi di ripiene di crema, cioccolato o marmellata. Questo dolce è un piatto molto presente sulle tavole pugliesi durante il periodo di Carnevale. Secondo la tradizione, “le dita degli apostoli” sarebbero nate in un convento, da un’idea delle suore che non sapevano come utilizzare gli albumi d’uovo avanzati. Per realizzarle, infatti, bastano albumi, ricotta, zucchero di canna, burro, cioccolato ed n bicchierino di liquore dolce per aromatizzare.
 
le dita degli apostoli dolce tipico carnevale puglia

 

Le chiacchiere

Immancabili sulla tavola di febbraio: sono il dolce di carnevale per eccellenza. Chiamate anche frappe, a seconda delle zone, sono strisce di pasta fritta dal bordo dentellato, cosparse di zucchero a velo. l’impasto si ottiene amalgamando farina, zucchero, pezzetti di burro e scorza di limone, aggiungendo poi le uova e, se piace, un po` di liquore. Un dolce certamente non leggerissimo, ma gustoso. Certo, esiste anche la variante al forno, ma mangiandole una volta l’anno uno strappo alla regola si può fare, no? A Carnevale ogni fritto vale! 
 
Bene: ora che sai cosa faree hai le idee chiare per il tuo weekend nel Salento, non ti resta che scegliere la casa giusta per il tuo weekend. Consulta il nostro catalogo : troverai oltre 400 proposte tra case vacanze, villette e b&b in tutte le località più belle del Salento. 
 
fine articolo
Condividi: