Salento, quale spiaggia scegliere? Te lo dice il vento

In una vacanza sola, il Salento offre due mari diversi, lo Jonio e l`Adriatico. Due mari a così poca distanza l’uno dall’altro che, in una giornata soltanto, si può iniziare con un bel bagno mattutino a est, nelle fresche acque dell’Adriatico e finire nel blu più dolce e mite dello Jonio, a ovest. 
Già, perché il Salento, lembo all’estremo sud della Puglia, è una penisola lunga e stretta. La distanza tra una costa e l`altra è di appena 50 km: più o meno in un’ora d’auto e ci si può spostare da un lato all’altro, godendo di entrambi i litorali e di spiagge bellissime e anche molto diverse tra loro. Nel mezzo, distese d’ulivi, terra rossa, centri storici dove si balla la pizzica e si beve Negramaro. Un vantaggio notevole per chi in vacanza vuole visitare sempre posti nuovi e cerca giornate e itinerari di viaggio densi di esperienze.
  

Potendo dunque spostarsi così facilmente, cosa e come scegliere tra Jonio e Adriatico?

Quali sono le spiagge più belle del Salento?

Ve lo dice il vento. 

Proprio così. E non è certo casuale il motto "Salentu, lu sule, lu mare, lu ientu". Il vento, appunto, è una costante dell’estate salentina. 
La sua presenza, oltre a rendere meno afoso il caldo torrido, influenza in modo decisivo lo stato del mare su cui soffia. Molto spesso, quando uno dei due mari è calmo – Jonio o Adriatico – l’altro è agitato. 

Smartphone alla mano, dunque: se siete in vacanza nel Salento, consultate il meteo per scoprire quale vento soffia. Poi seguite queste dritte: troverete la spiaggia più tranquilla se amate rilassarvi in un mare cristallino, o un mare mosso da onde e cavalloni per sportivi e veri e propri surfisti.

 

  • Tramontana e grecale: dove andare?

La tramontana soffia da Nord a Sud. Per la conformazione del Salento, questo vuol dire che lo Jonio sarà quasi sicuramente calmo, con il vento che spingerà le correnti marine verso il largo. 

La situazione sull’Adriatico, invece, cambierà a seconda della posizione in cui ci si trova. Sulla costa settentrionale, dalle marine di 

Lecce 

fino ad 

Otranto

, il mare sarà notevolmente mosso. Se vi piacciono la vela e il kitesurf, per esempio, l’ideale è 

Torre Chianca

, con le sue lunghe spiagge poco riparate dal vento. Fanno eccezione solo Torre S. Andrea e la Grotta della Poesia, a Melendugno, protette da alti faraglioni rocciosi e quindi poco esposte al vento. L’Adriatico del Sud, al contrario, da Otranto scendendo fino a 

Leuca

, sarà più placido e meno mosso. Stesso discorso per il grecale. Quando soffiano venti da nord-est, le spiagge più belle del Salento sono la riviera di 

Gallipoli

, le 

Maldive del Salento

 e Torre San Giovanni. (In foto, la baia di Porto Miggiano, a

Santa Cesarea

)


baia di porto miggiano santa cesarea terme spiagge più belle salento

 

  • Venti da levante: le zone consigliate

Quando il vento soffia da est, il mare tranquillo è lo Jonio, in particolare nel tratto che va da Gallipoli a Taranto, passando per le marine di Nardò, Porto Selvaggio, Porto Cesareo e Torre Lapillo. (In foto, località Montagna Spaccata, Santa Maria al Bagno)

Montagna spaccata salento mare santa maria al bagno nardò

 

  • Scirocco e libeccio: come muoversi?

Lo scirocco è un vento caldo e umido che soffia da sud a nord. Al contrario della tramontana, lo scirocco agita lo Jonio: il mare di Gallipoli, Porto Cesareo, Pescoluse e Ugento sarà ondoso e vivace. Il mare di Otranto, Torre dell’Orso  e Santa Cesarea sarà fermo e tranquillo. Situazione analoga con venti di libeccio. (In foto, la spiaggia di San Foca).

Consultate le previsioni del tempo e non sbaglierete: nel Salento cambiare idea come cambia il vento non è di certo un problema!

La spiaggia di San Foca nel Salento spiagge più belle del Salento
fine articolo
Condividi: