Vacanze da film nel Salento alla scoperta dei tesori del Fai

Da Lecce a Galatina, da Nardò a Monteroni, si schiudono i portoni dei tesori scelti dalla delegazione di Lecce del Fondo Ambiente Italiano per le Giornate di Primavera 2018. Luoghi da favola e, quest`anno, anche da film. Il Fai organizza ogni anno aperture straordinarie in tutta Italia, di luoghi a volte inaccessibili, o poco noti, per sensibilizzare alla tutela e alla valorizzazione del patrimonio culturale, storico e architettonico del Bel Paese.

giornate_fai_di_primavera_2018.jpg

 

Per questa 26esima edizione, le Giornate del Fai del Salento leccese hanno come sottotitolo “Fai... da Set”, in collaborazione con l`Apulia Film Commission, una bella iniziativa per far entrare i visitatori nei luoghi che hanno caratterizzato alcune delle opere cinematografiche girate in Puglia, a Lecce e provincia. Nei luoghi, inoltre, si può ammirare la mostra “Scatti di Cinema” a cura di Daniele Trevisi, con foto di scena delle produzioni cinematografiche girate nel Salento.

E dunque si cammina nel cuore del Salento, per scoprire le bellezze del territorio che hanno affascinato registi e produttori di tutto il mondo. Ecco le quattro città che offrono i propri tesori alle giornate Fai di Primavera, nelle mattinate e nei pomeriggi di sabato 24 e domenica 25 marzo 2018.

chiesa-di-santa-teresa_47601.jpg

 

A Galatina si apre la Cappella di San Paolo, famosa come luogo di redenzione per le tarantate che vi si recavano a chiedere grazia, e set del film documentario “Viaggio a Galatina” di Luigi A. Santoro. La chiesetta è incastonata nell’antico Palazzo Tondi-Vignola risalente al 1795.

A Nardò si aprono il Castello Acquaviva-Personè, oggi sede del Comune, che si trova nel centro storico dove è stato girato il musical “Walking Sunshine” di M. Giwa e D. Pasquini. e la settecentesca Chiesa di Santa Teresa, tra i set del film “Sei mai stata sulla luna?” di P. Genovese.

Risalendo verso la Valle della Cupa, a Monteroni di Lecce si aprono le sale di Villa Romano, dove furono girate le scene del film “Latin Lover” di Cristina Comencini.

palazzo-marulli-famularo_50573.jpg

 

 A Lecce si apre il Comune, Palazzo Carafa, set del film “Una donna per amica” di G. Veronesi, il palazzo Tamborino Cezzi, set di “Mine vaganti” di Ferzan Ozpetek, e sempre per lo stesso film, anche il giardino e terrazza pensile del Palazzo Marulli Famularo, della fine del `400.

Chiude il circuito delle visite l`Abbazia di Santa Maria di Cerrate, sulla provinciale Squinzano-Casalabate, che offre l’opportunità di osservare da vicino la conclusione dei restauri della chiesa, scolpita tra XI e XII secolo nella pietra leccese, pregevole testimonianza del Romanico pugliese.

abbazia-di-santa-maria-di-cerrate_45646.jpg

Se il programma delle giornate Fai di Primavera a Lecce e provincia ti affascina, prenota ora una delle nostre case vacanze direttamente dal catalogo online. Nelle stesse date è in programma a Lecce la quarta edizione di Cosplay e Comics, due giorni imperdibili per gli appassionati del genere. Inoltre, approfitta di questo weekend per scoprire tutte le bellezze del capoluogo di provincia. Ecco cosa vedere in tre giorni a Lecce.

fine articolo
Condividi: