Loading...

Santa Cesarea ( nella zona di Otranto )

Seleziona la zona del Salento che preferisci per le tue vacanze, esplora tutte le destinazioni nei dintorni e prenota il tuo soggiorno in una delle nostre case-vacanze.
 

 

Santa Cesarea vista dal mare sembra svilupparsi sulle gradinate di un anfiteatro che ha come arena una distesa di acqua cristallina dai colori cangianti. Essa infatti è arroccata su una scogliera a strapiombo sul mare del Canale d’Otranto nella parte sud orientale della penisola salentina, quasi a metà strada tra Castro e Porto Badisco. Santa Cesarea è famosa in tutto il Salento per la presenza di sorgenti termali di acque sulfureo-salso-bromoiodiche che sgorgano a una temperatura di 30° in quattro grotte denominate Gattulla, Solfurea, Fetida e Solfatara.

Le proprietà benefiche di queste acque sulfuree e dei fanghi erano conosciute sin dall’antichità ed il loro sfruttamento iniziò addirittura nel II sec. a.C. Tuttavia, anche a causa dell’isolamento di Santa Cesarea, lo sviluppo del suo abitato cominciò solo nel XIX sec. quando di qui passò una comoda strada. A quest’epoca risalgono alcune delle ville più belle e lussuose di questa graziosa cittadina come Palazzo Sticchi, Villa Raffaella e Palazzo Tamborino, quasi tutte in stile moresco. Oggi Santa Cesarea è meta di villeggiatura e stazione termale molto frequentata. 

Di un certo interesse sono alcuni suoi edifici religiosi, civili e militari come la Chiesa del Sacro Cuore (XIV sec.); Porto Miggiano, il porto costiero di Santa Cesarea; il Monumento a Carmelo Bene (famoso attore, poeta, regista e scrittore italiano), nonché alcune torri costiere costruite lungo la costa nel XVI sec. per volere di Carlo V a scopo di difesa e di avvistamento dalle invasioni dei turchi e dei saraceni.  


SANTA CESAREA COSE DA FARE E DA VEDERE:


Condividi: